consorzio di bonifica
pianura di ferrara

256.733
ettari

superficie del comprensorio

4.241
chilometri

estensione dei canali

76
impianti

impianti di scolo

86
impianti

impianti di irrigazione

780
metri cubi al secondo

portata totale impianti

47.780
kiloWATT

potenza installata complessiva

Slider

Si è tenuta giovedì 9 maggio presso la Fiera Internazionale Macfrut a Rimini (la più importante fiera italiana dedicata al settore ortofrutticolo), la premiazione del concorso regionale a premi “Acqua & Territorio” rivolto alle classi delle scuole primarie e secondarie di primo grado della Regione Emilia Romagna. La commissione regionale formata da un rappresentante per ogni Consorzio di bonifica, si è riunita lo scorso 8 aprile per la selezione finale e ne ha decreto i vincitori.

Prime classificate per le scuole medie, sono risultate due classi dell’istituto F. De Pisis di Porotto 3aM e 3aL con l’insegnante Giovanna Foddis.
Un concorso giunto all’ undicesima edizione, la cui finalità è far conoscere le opere e le attività dei Consorzi di bonifica inerenti l'irrigazione, la difesa idrogeologica e la tutela dell'ambiente, con lo scopo di aumentare la consapevolezza nei ragazzi su questi aspetti.
“Reporter d’Acque” questo il titolo del concorso di quest’anno, che ha visto studenti e docenti coinvolti in una redazione giornalistica per raccontare la gestione del territorio.
Gli elaborati richiesti dovevano riguardare temi della gestione dell'acqua e del territorio, montagna o pianura, raccontati attraverso esperienze dirette o apprese dai fatti di cronaca.
Gli studenti nei panni di corrispondenti, inviati speciali, cronisti potevano realizzare servizi video "chiusi" (solo con immagini e parlato) o con l'ausilio di interviste. Inoltre, il lavoro giornalistico sul tema poteva avere ulteriori declinazioni giornalistiche quali: prodotti editoriali (brochure o pubblicazione, poster, newsletter).
L'intento era quello di approfondire il tema scelto narrando l'operatività e gli interventi di chi è chiamato a gestire e salvaguardare il territorio. L’obiettivo è di valorizzare l’informazione e la diffusione di notizie con particolare riferimento alle innovazioni, alle tecnologie e all'attività quotidiana dei Consorzi e come queste possano contribuire ad un uso efficiente e intelligente ed eco-sostenibile delle risorse idriche, energetiche e ambientali.
Il premio come miglior servizio giornalistico per le scuole secondarie di primo grado, è stato vinto dalla classe 3aM che ha presentato il progetto “Speciale TGM Alluvioni” e il premio miglior prodotto editoriale è andato alla 3aL con il progetto “Rischio idraulico nella provincia di Ferrara”.
“Durante l'anno scolastico - racconta l’insegnante Giovanna Foddis che ha seguito le due classi terze - i ragazzi hanno approfondito la conoscenza del territorio attraverso un percorso realizzato in collaborazione con la Biblioteca Aldo Luppi di Porotto. Nell'attività sono stati affrontati i temi della geomorfologia della nostra provincia, dedicando particolare attenzione al fenomeno della subsidenza e della gestione idrica. È stata inaugurata una mostra su questi temi e in questa occasione sono state realizzate le interviste inserite nel documento e nel video, che prendevano spunto dalla recente notizia della rottura dell'argine del Reno”.
Ogni Consorzio di bonifica ha fatto una prima selezione degli elaborati ricevuti con la stesura poi della graduatoria e decretato i vincitori che hanno poi partecipato alla selezione finale in commissione regionale. Il Consorzio di bonifica Pianura di Ferrara ha voluto comunque premiare le scuole che non hanno passato la prima selezione, ma che con impegno e dedizione hanno partecipato al concorso, fornendo materiale di cancelleria con un buono spendibile in una cartolibreria.
Franco Dalle Vacche presidente del Consorzio di Ferrara, ha consegnato i premi ai vincitori e ha ringraziato i ragazzi e il corpo insegnanti per l’attività svolta con grande attenzione, creatività, interesse e sensibilità e nell’augurare buone vacanze estive, ha invitato tutti a partecipare al prossimo concorso.