consorzio di bonifica
pianura di ferrara

256.733
ettari

superficie del comprensorio

4.208
chilometri

estensione dei canali

78
impianti

impianti di scolo

86
impianti

impianti di irrigazione

780
metri cubi al secondo

portata totale impianti

47.780
kiloWATT

potenza installata complessiva

Slider

L'ente di Ferrara si prepara al rinnovo delle cariche.
A settembre la prima riunione tecnica, a dicembre il voto.

Il Consorzio di Bonifica "La Pianura" Ferrara con un proprio atto deliberativo ha indetto le elezioni dei propri organi che sono in scadenza. Il prossimo mese di dicembre ci sarà quindi da eleggere il nuovo presidente, visto che non potrà essere ricandidato Franco Dalle Vacche, che ha ricoperto per due mandati consecutivi la massima carica all'interno del consorzio ferrarese, lasciando un segno importante in questi dieci anni con interventi mirati a salvaguardia del territorio. Si vota anche per il rinnovo del Consiglio di Amministrazione, del Comitato amministrativo e del Collegio dei Revisori dei Conti. Tutti gli organi amministrativi del Consorzio rimangono in carica 5 anni.

Le regole del voto
Lo statuto consortile stabilisce le regole per lo svolgimento delle elezioni. In particolare prevede che al termine del quinquennio sia convocata l'assemblea dei consorziati per l'elezione dei componenti del Consiglio di amministrazione. Fanno parte dell'assemblea elettorale, con diritto all'elettorato attivo e passivo, tutti i proprietari degli immobili iscritti nel catasto consortile che abbiano compiuto 18 anni e godano dei diritti civili. I componenti dell'Assemblea sono ripartiti in quattro sezioni elettorali nelle quali sono inseriti i consorziati in maniera progressiva rispetto al contributo versato. Ciascun consorziato ha diritto ad un solo voto da esercitarsi nella sezione elettorale di appartenenza.

Le elezioni
Le elezioni si svolgeranno nel corso di due giorni (il 12 e13 dicembre 2020 si è stabilito di votare il sabato dalle ore 9, alle 19 e la domenica dalle ore 9 alle ore 17) nei seggi elettorali istituiti in vari Comuni del Comprensorio, nella scorsa tornata furono 17 seggi distribuiti sul territorio del comprensorio per agevolare le operazioni di voto e rendere più partecipato possibile il momento elettivo.

Composizione Cda
Il Consiglio di Amministrazione è formato da 23 membri, di cui 20 eletti da tutti i consorziati e 3 nominati in qualità di Sindaci o Assessori delegati in rappresentanza dei Comuni facenti parte del Comprensorio consortile. Il Consiglio elegge poi nel suo ambito il Comitato Amministrativo e il Presidente.

Seduta di settembre
Nella prima seduta utile del Comitato Amministrativo di Settembre verranno adottati alcuni importanti provvedimenti: delibera di determinazione del numero e dell'ubicazione delle sedi dei seggi elettorali e indicazione per ciascun seggio dei Comuni di iscrizione a ruolo dei rispettivi elettori; delibera di individuazione delle sezioni elettorali e di approvazione dell'elenco provvisorio degli aventi diritto al voto; delibera di istituzione di un ufficio temporaneo dedicato alle procedure elettorali per fornire assistenza ai consorziati e individuazione dei funzionari delegati a ricevere le liste dei Candidati; delibera per individuare le Associazioni e gli organi cui inviare la deliberazione di approvazione dell'elenco provvisorio e per individuare le modalità di comunicazione ai consorziati in merito alla deliberazione di approvazione dell'elenco provvisorio.

Il Comitato amministrativo
L'attuale composizione del Comitato Amministrativo del Consorzio di Bonifica (formato da cinque componenti) vede rappresentate molte delle principali associazioni datoriali: Confagricoltura, Cia, Ascom, Coldiretti ed Unione Industriali.

Tutti gli organi amministrativi rimangono in carica per cinque anni.